Kundalini Yoga

Il più antico dei maestri dello yoga che si conosca Patanjali nel suo famoso scritto yoga sutra, nell’elencare le otto braccia dello yoga, dedica le prime due fondamenta a questi argomenti.

Lo abbiamo detto nel post precedente:

Le abitudini scavano dentro la nostra psiche e stabiliscono un diverso sistema di percezione della realtà.

E’ chiaro che esistono buone abitudini e cattive abitudini.

Il più antico dei maestri dello yoga che si conosca [Patanjali] nel suo famoso scritto yoga sutra, nell’elencare le otto braccia dello yoga, dedica le prime due fondamenta a questi argomenti.

Nama e Niyama: cosa non fare [prima di tutto] e cosa fare.

Di norma le buone abitudini, sono legate agli obiettivi personali, mentre le cattive sono collegate a quelli che in occidente chiamiamo vizi.

Nessuno giudizio, siamo grandi e responsabili, e a volte non consideriamo correttamente le conseguenze che i vizi di forma possono creare. I vizi nascono dal subconscio, dalla straordinaria capacità dell’uomo di sabotare la sua vita.

Il perché questo accada è tema troppo ampio da trattare oggi. Se desideri maggiori dettagli hai i commenti per fare domande.

Il tempo è la risorsa più preziosa che abbiamo.

Secondo lo yoga, abbiamo un numero limitato di respiri. Il tempo non si rigenera; questo vuol dire che abbiamo un numero limitato di abitudini da poter seguire, e se desideriamo raggiungere gli obiettivi, è chiaro che più saremo determinati e più dovremo strutturare delle abitudini valide che ci permetteranno di colpire nel segno.

Tutto questo ti aiuta a costruire quello che lo yoga chiama calibro.

Il calibro è la tua personale aspirazione all’eccellenza, all’elevazione consapevole e alla realizzazione del tuo destino… Quanto credi in ciò che fai? Quanto credi in ciò che sei?

Ecco una serie di abitudini che lo yoga ritiene valide per la tua evoluzione. Per ognuna di esse valuta se riesci ad aderire, se non hai nessuna intenzione di farlo o se c’è qualcosa che te lo impedisce … Hai i commenti qui sotto, servitene, e servirai anche gli altri.

 

  •  Gestione del tempo : la capacità di gestire la tua giornata, gli appuntamenti, lo spazio personale senza che ciò non crei stress a te o alle persone che ti sono accanto Ricorda: il tempo è la tua risorsa più limitata.
  •  osservare la mente: poniti sempre in uno stato di osservazione di te stesso, prendi l’abitudine di osservarti nelle relazioni, nel quotidiano. Non giudicarti, osservati e basta.
  •  Stabilità: prendi l’abitudine di essere stabile, misura sempre il livello delle tue reazioni.  L’equilibrio nella vita dovrebbe essere la tua massima aspirazione. Le pulsioni emotive, vanno ricondotte verso uno spazio di quiete, soprattutto se ti osservi e sei in grado di riconoscere i danni che queste creano al tuo subconscio.
  •  Ascolto: impara ad ascoltare. Ascolta il tuo respiro, il battito del cuore, la voce degli altri, il suono, ascolta prima di parlare.
  •  Non attaccamento: lascia andare, e prendi l’abitudine di farlo. Lascia andare le persone senza creare dipendenza. Lascia andare le situazioni difettose, dannose, e che si sono trasformate e per cui tu non sei più elevato. Lascia andare. Pratica il non attaccamento alle cose materiali della vita.
  •  Movimento: prendi la sana abitudine di muoverti con grazia. Prendi l’abitudine di camminare tenendo sempre una leggera contrazione retto/addominale apri il tuo petto e stai dritto. prendi l’abitudine di avere una postura stabilizzata e sana.
  • Respiro: prendi la buona abitudine di respirare con il diaframma. Respira profondamente ogni volta che riesci [ricorda i respiri sono limitati].
  • Rilassati: vivi rilassato, ogni volta che riesci. Se non sei attaccato alle situazioni e riesci a lasciare andare tutto, se hai sistema respiratorio profondo, se pratichi lo yoga ed alla fine degli esercizi ti rilassi sempre profondamente … Hai imparato a vivere nello stato del rilassamento.
  • Vesti abiti chiari: questo ti permetterà di proiettare grazia e buone energie attorno a te.
  • Ricordati di ringraziare: coltiva la gratitudine, nei tuoi confronti, nell’universo, e nei doni che ogni giorno ricevi, dal respiro, al cibo, a tutto ciò che dai per scontato ma che in realtà hai.
  • coltiva il tuo stato intuitivo: tu hai delle percezioni intuitive, perchè la tua mente è costruita in questo modo. Ogni giorno coltiva questi tuoi stati di percezione pulendo la mente con la meditazione e permettendo che il tuo sistema si evolva e che tu possa sperimentare la tua connessione con l’infinito costantemente.

Si tratta di semplici abitudini, che se coltivate possono darti ottimi benefici per la tua vita.

L’abitudine più importante che devi coltivare, da praticante di yoga, si chiama Sadhana. La pratica quotidiana.

Questo perchè lo yoga è una tecnologia che ti permette di cambiare la tua frequenza, ed attirare stati diversi di presenza. Come sai abbiamo dei centri eletromagnetici che vengono potenziati con la pratica dello yoga, e connettersi a questi centri, per chi ne ha consapevolezza permette la costruzione con il tempo di una mente proiettiva meditativa, del carattere, del calibro personale… Tutti valori di cui circondarsi oggi è nostro dovere.

 

Ricorda sempre:

La tua vita è controllata dall’attrazione e dalla radianza della pineale

E la tua forza è comandata dalla ghiandola pituitaria

La tua espansione o contrazione è basata sul chakra della gola.

La tua grande felicità è basata sul calore del cuore.

Il coraggio e la resistenza si trovano nel chakra dell’ombelico.

La tua produttività e creatività e tutta la natura che in te prevale è negli organi creativi.

E ciò che volete eliminare dalla vostra vita, le cose che non volete più devono passare attraverso il buco nero che si trova nel primo chakra il cui organo è il retto.

Pubblicato il: 19 August 2021

Blog

Francesco DiIlario 20 August 2021 alle 0:00
Grazie le tue parole giungono a me proprio nel momento in cui il mio cuore cuore e la mia anima ne avevano bisogno in questo momento di trasformazione e cambiamento della mia vita…con devota riconoscenza
Sara Pelini 19 August 2021 alle 0:00
Grazie, sempre meravigliosamente chiaro, pieno di passione e di poesia… Vorrei poterlo condividere su Facebook ma non so come fare da qui ! A.A.K

Inserisci il tuo commento