Riguadagnare la stima personale

Nuna lettura di Yogi Bhajan: Nonostante il loro buono stato di famiglia, una psiche ad alto calibro ed un buon ambiente di crescita, negli anni sessanta

Nonostante il loro buono stato di famiglia, una psiche ad alto calibro ed un buon ambiente di crescita, negli anni sessanta migliaia di giovani persero la loro autostima a causa di frustrazione, mancanza di una guida, fallimento di un nazione (l’America) nell’ispirare i cittadini su valori come lealtà e credibilità.

Per sentirsi meglio e per sentirsi diversi, centinaia e migliaia di giovani sono caduti nelle maglie della droga ed hanno cominciato a fare esperienze di riti e rituali pericolosi.
Per cercare esperienze diverse, sono stati da filosofipsicologi, o ad eventi ai quali partecipare con nuove idee, pensieri, metodologie, o regimi.
In altre parole, volevano espandere loro stessi come l’infinito, ma non avevano capito che l’infinito già era presente dentro di loro.

Attraverso il Kundalini yoga, nel 1969, ho iniziato a condividere con questi giovani la conoscenza pratica di come elevare noi stessi attraverso le sfaccettature della gentilezza.
Ho fatto loro comprendere che esistono cinque tattva e ci sono otto chakra.

Hanno imparato a rigenerare le loro energie proprio come un buco in un dente può essere riempito per tornare a masticare con felicità la vita nuovamente.
Avrebbero potuto rispondere alle sfide della vita con eccellenza, con il pieno utilizzo dell’intelligenza di cui Dio li ha dotati, utilizzando la saggezza, applicandola alle loro azioni, consapevoli di poter generare la loro energia creativa srotolando la forza, l’energia terapeutica, inutilizzata tenuta perennemente in riserva, per affrontare le sfide della vita.
cuori di migliaia di americani sono stati toccati da questi insegnamenti.

Molto sono grati a me per questa esperienza, ed io sono grato loro per avere avuto la possibilità di insegnare.
L’essere umano è stato creato con delle mappe per il passaggio dell’energia: l’energia che fluisce lungo i centri energetici conosciuti come chakra.

Il sistema dei chakra è composto da otto centri energetici: sette nel corpo e uno nell’aura o campo elettromagnetico.

Il primo chakra è localizzato nell’ano, e quando l’energia è al livello del primo chakra, la persona si pone domande riguardo a questioni di sicurezza e sopravvivenza.
Questa è l’arena del sé e del sé al rovescio, o della sopravvivenza e dell’autodistruzione.

Il secondo chakra è localizzato negli organi sessuali. Il suo focus è sessualitàsensualità e creatività, è lo spazio della protezione e dell’astinenza.

Al livello del terzo chakra, localizzato all’ombelico, l’energia si focalizza sull’identità, il potere, il giudizio e la visione positiva, negativa, e neutrale della vita.

Il quarto chakra è il centro del cuore, il regno della dolcezza e della compassione.

Il quinto chakra è nella gola. E’ qui che si sperimenta la conoscenza.

Il sesto chakra è localizzato al centro delle sopracciglia. E’ chiamato il terzo occhio. E’ qui che si possono stabilire gli obiettivi e fare le valutazioni sugli effetti a lungo termine delle nostre azioni. E’ il luogo della proiezione e della sofisticazione.

Il settimo chakra è localizzato nel punto più alto della testa. E’ qui che facciamo esperienza dell’infinito del sé, l’arena dell’elevazione.

L’ottavo chakra è localizzato nell’aura, nel campo elettromagnetico che circonda l’uomo per poco più di 2 metri e mezzo in tutte le direzioni.

La qualità dell’aura rivela la personalità nella proiezione del potere o nella depressione o della sconfitta.

Esistono cinque differenti, specifici campi di frequenze di vibrazioni praniche, ognuna associata con un chakra particolare.

Questi campi sono conosciuti come tattva ed hanno il nome di terra, acqua, fuoco, aria e etere.

Possiamo leggere le esperienze che facciamo in maniera emotiva, ma in ogni caso queste espserienze serviranno le funzioni del nostro corpo.

L’autostima è nutrita riportando equilibrio nei sistemi depressi del corpo fisico.
Quando il sistema nervoso ed il sistema muscolare non riescono a mantenere la pressione esterna, il sé interno necessita il rilascio dell’energia extra non solo per mantenere la sfida riportando l’equilibrio nell’essere, ma anche per liberare abbastanza energia extra per andare un passo avanti rispetto alla pressione dell’ambiente esterno, per dare ad una persona una confortevole, e rilassata attitudine riguardo a alla vita.

Nei tempi antichi, la tecnologia per liberare questa energia era conosciuta con il nome di Kundalini yoga.

Ora noi la chiamiamo umanologia .

Dio sa come si chiamerà in futuro.

In pratica si tratta di una scienza semplice, onesta che opera per creare un ambiente per rigenerare autostima.
L’energia pranica, l’energia della vita, fluisce attraverso le viscere ed il tronco del corpo e potrebbe bloccarsi in alcune aree (localizzate nelle articolazioni o tra le vertebre della colonna).
Blocchi eccessivi provocano artrite, ma se l’energia scorre liberamente, la vita diventa sana e piena di grazia.

Ci sono aree di energia nelle articolazioni, nelle mani e nei piedi.

L’energia dell’uomo fluisce continuamente attraverso i chakra lungo la spina dorsale.

Fluisce anche attraverso i percorsi di fronte al corpo, che hanno forma di triangoli.

Il primo triangolo si forma tra gli occhi ed il terzo occhio.
Il secondo triangolo parte dagli angoli della bocca ai centri lunari nel mento.
Il terzo triangolo va dal quinto chakra ai capezzoli, con il cuore nel centro.
Il quinto triangolo per gli uomini parte dal terzo chakra fino ai testicoli con al centro il secondo chakra.
Nelle donne, il quinto ed il sesto triangolo vanno dal terzo chakra verso l’ovaio sinistro e destro e giù negli organi genitali con il secondo chakra nel centro.
L’ultimo triangol

Pubblicato il: 20 August 2021

Blog

Articoli correlati

...

Yogi Bhajan

20 August 2021

...

Ottavo Chakra

20 August 2021

Lascia il tuo primo commento!

Inserisci il tuo commento